a cura del Dott. Eugenio di Zenobio  Guida Ambientale Escursionistica    
a cura del Dott. Eugenio di Zenobio  Guida Ambientale Escursionistica    

Introduzione

Dopo anni di ricerche e di studi, e un coinvolgimento diretto nella conservazione e salvaguardia del Camoscio d'Abruzzo, ho pensato di dedicargli un sito web.
Il mio intento è quello di far conoscere e ammirare il Camoscio d'Abruzzo a più persone possibili, e far capire il perché della sua importanza e del suo alto valore conservazionistico. Non a caso è l'unica specie animale italiana ad essere stata inserita nel 1996 dall'IUCN (International Union for Conservation of Nature) nella lista rossa dei mammiferi "in pericolo di estinzione".
clicca per ingrandire

La foto del mese


Inoltre è l'unica specie italiana elencata nell'Appendice 1 della Convenzione Internazionale di Washington (sulle specie animali e vegetali in pericolo di estinzione -CITES-) ed è considerata dal Consiglio d'Europa specie la cui tutela è di interesse prioritario per l'Unione Europea e per questo inclusa nel 1992 nella direttiva Habitat.
Come si vede, il valore conservazionistico del Camoscio d'Abruzzo è stato sancito a livello mondiale. L'attenzione che si ha nei suoi confronti è dovuta al suo endemismo: si trova esclusivamente sull'appennino abruzzese e da qualche anno, dopo recenti reintroduzioni, anche sui Monti Sibillini nelle Marche. Il suo numero non ci può ancora far stare del tutto tranquilli sulla salvezza della specie. Numerosi sono stati gli sforzi in proposito, altri ancora ne serviranno per garantirne la sopravvivenza.
Eugenio di Zenobio